SUSE has an in-house translations created by contracted translators in past. The work flow did not allow to merge translations between openSUSE and SLE trees up to now. It caused translation divergence. SLE Merge Robot is an output of the merge effort, and “suggests” to use SLE translation. Please review carefully, and keep standard terminology used in your language. Initial import of yast was created from the community translations, but strings actually missing in the community translation were taken from the contracted SUSE Linux Enterprise translations. These translations are mixed in Weblate. If you are interested in the SUSE Linux Enterprise translations import review, go to ftp://ftp.suse.com/pub/people/sbrabec/yast-translations-sle-contributions/

Translation status

Strings463
100.0% Translate
Words8932
100.0%
Approved
Good
Failing checks
Needs editing

Project Information

Project website https://github.com/yast/yast-printer
Translation process
  • Translations can be made directly.
  • Translation suggestions can be made.
  • Any authenticated user can contribute.
  • The translation uses bilingual files.
Translation license GPL-2.0-only
Repository git@github.com:yast/yast-translations.git
Repository branch master 9a07deafea, yesterday
Repository containing Weblate translations https://l10n.opensuse.org/git/yast-base/master/
Filemaskpo/printer/*.po
Translation file po/printer/it.po
When User Action Detail Object
11 days ago none Committed changes yast-printer/master - Italian
11 days ago davideaiello Translation approved yast-printer/master - Italian
<p>
<b><big>URI dispositivo per stampare mediante un computer server di stampa</big></b><br>
Diversamente da un box Printserver, un computer server di stampa
rappresenta un computer reale che offre un servizio di stampa.<br>
L'accesso avviene tramite vari protocolli di rete.
Per conoscere i servizi forniti dal computer server di stampa
nella rete, rivolgersi all'amministratore di rete:<br>
<b>Windows (R) o Samba (SMB/CIFS)</b><br>
Per accedere a una condivisione di stampa SMB, deve essere installato il pacchetto RPM samba-client.
Il pacchetto fornisce il backend CUPS 'smb', ovvero un collegamento al programma
<tt>/usr/bin/smbspool</tt> che invia effettivamente i dati
alla condivisione di stampa SMB.<br>
Per accedere al servizio sono necessari un nome server, un nome di condivisione di stampa e facoltativamente
un nome di gruppo.
Inoltre, per ottenere l'accesso potrebbero essere necessari un nome utente e una password.
Si tenga presente che gli spazi e i caratteri speciali in tali valori
devono essere codificati con un simbolo di percentuale (vedi sopra).<br>
Per default CUPS esegue i backend (in questo caso smbspool) come utente 'lp'.
Se si stampa in un ambiente Active Directory (R) (AD)
l'utente 'lp' non è autorizzato a stampare in tale ambiente,
quindi il metodo tradizionale di stampa via smbspool come utente 'lp'
non funziona.<br>
Per stampare in un ambiente AD deve essere installato inoltre
il pacchetto RPM samba-krb-printing.
In questo caso il collegamento del backend CUPS 'smb'
viene modificato in <tt>/usr/bin/get_printing_ticket</tt>
 ovvero un wrapper per eseguire smbspool come l'utente originale
che ha inviato un determinato lavoro di stampa.
Se si utilizza il protocollo Kerberos per l'autenticazione
in un ambiente AD, un utente ottiene un 'ticket granting ticket' (TGT)
attraverso display manager durante login al desktop di Gnome o KDE.
Se smbspool viene eseguito come l'utente originale che ha inviato
un determinato lavoro di stampa, può accedere al TGT di tale utente
e utilizzarlo per trasmettere i dati di stampa alla condivisione della stampante SMB
anche in un ambiente AD con autenticazione Kerberos.
In questo caso non è necessario specificare né un nome utente fisso, né una password fissa
per l'autenticazione.
Una precondizione è che get_printing_ticket venga eseguito sullo stesso host
in cui è autenticato l'utente che ha inviato un determinato lavoro di stampa.
Vale a dire che è necessario impostarlo sulla workstation
dell'utente specifico che invierà tali lavori di stampa
e che la workstation dell'utente deve inviare i relativi dati di stampa
direttamente alla condivisione della stampante SMB nell'ambiente AD.
In particolare non funziona per un computer server CUPS separato
in cui gli utenti che inviano i lavoro di stampa non hanno eseguito il login.<br>
Per il metodo tradizionale un URI dispositivo completo corrispondente è:<br>
smb://username:password@workgroup/server/printer<br>
Ad esempio 'Mario Rossi' con password '@home!' può usare ad esempio
il seguente URI dispositivo per accedere a una condivisione 'Fun Printer 1000+':<br>
smb://Mario%20Rossi:%40home%21@MYGROUP/homeserver/Fun%20Printer%201000%2B<br>
Per <b>ulteriori informazioni</b> vedere <tt>man smbspool</tt> e<br>
http://en.opensuse.org/SDB:Printing_via_SMB_(Samba)_Share_or_Windows_Share<br>
'Windows' e 'Active Directory' sono marchi registrati
di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi.<br>
<b>Server UNIX tradizionale (LPR)</b><br>
Un Line Printer Daemon (LPD) è in esecuzione su un server UNIX tradizionale
e fornisce una o più code LPD.
L'indirizzo IP e il nome della coda LPD sono necessari per l'accesso.
L'URI dispositivo corrispondente è:<br>
lpd://ip-address/queue<br>
<b>Server CUPS</b><br>
In genere non è necessario impostare una coda di stampa locale per accedere
a una coda remota su un server CUPS. Definire invece la configurazione
nella finestra di dialogo<b>Stampa via rete</b>.
Procedere solo se si è realmente sicuri di dover configurare una coda di stampa locale
per accedere a una coda remota su un server CUPS.<br>
IPP è il protocollo nativo per CUPS in esecuzione su un server.
La porta ufficiale IANA per IPP è la porta 631.
L'URI dispositivo corrispondente è:<br>
ipp://ip-address:631/printers/queue<br>
</p>
11 days ago davideaiello Translation approved yast-printer/master - Italian
<p>
<b><big>Codifica con simbolo di percentuale</big></b><br>
Questa è una cosa complicata.
È fortemente raccomandato evitare caratteri riservati e spazi
per i valori dei componenti negli URI se tali valori sono sotto il proprio controllo
(ad esempio non si possono evitare quando si deve specificare tali caratteri
nei valori di un URI per accedere a una coda di stampa remota
ma tale coda non è sotto il proprio controllo).
Ogni qual volta sia possibile, conviene usare solamente i cosiddetti 'caratteri non riservati'.
I caratteri non riservati sono lettere maiuscole e minuscole,
cifre decimali, trattino, punto, trattino basso e tilde.
Perfino trattino, punto, tilde e distinzione maiuscole/minuscole
possono causare particolari problemi in casi particolari
(ad esempio, solo lettere, cifre e trattino basso sono noti per funzionare
per il nome di una coda di stampa di CUPS e la distinzione maiuscole/minuscole non ha significato in tal caso).
Pertanto è meglio usare solamente lettere minuscole, cifre
e trattino basso per tutti i valori in tutti gli URI, se possibile.<br>
Caratteri riservati e spazi nel valore di un componente
devono essere codificati con simbolo di percentuale (anche conosciuta come codifica URL).<br>
Quando un campo di inserimento è pensato per immettere
solo un singolo valore per un singolo componente di un URI
(ad esempio, campi di inserimento separati per nome utente e password),
si devono inserire spazi e caratteri riservati in modo letterale
(ossia non codificati con simbolo di percentuale).
Per tali campi di inserimento tutti gli spazi e caratteri riservati
verranno automaticamente codificati con simbolo di percentuale.
Ad esempio, se la password effettiva è 'Foo%20Bar' (non codificata con simbolo di percentuale),
essa deve essere inserita in modo letterale nel campo di inserimento password della finestra.
La codifica automatica risultante con simbolo di percentuale è 'Foo%2520Bar' che è come
il valore del componente password è effettivamente memorizzato nell'URI.<br>
Al contrario, quando un campo di inserimento in una finestra è pensato per immettere
più di un singolo valore per un singolo componente di un URI
(ad esempio, un singolo campo di inserimento per tutti i parametri facoltativi
tipo 'opzione1=valore1&amp;opzione2=valore2&amp;opzione3=valore3'
o un singolo campo di inserimento per immettere l'intero URI),
si devono immettere spazi e caratteri riservati codificati con simbolo di percentuale
in quanto una codifica automatica con simbolo di percentuale non è più possibile.
Si assuma in un parametro facoltativo 'opzione=valore' che
il valore debba essere 'questo&amp;quello' così che il parametro facoltativo
complessivo sia 'opzione=questo&amp;quello' (letteralmente).
Ma il carattere letterale '&amp;' denota la separazione tra parametri facoltativi diversi
così che 'opzione=questo&amp;quello' in un URI significa
so that 'option=this&amp;that' in an URI means
un primo parametro facoltativo 'opzione=questo' e
un secondo parametro facoltativo che è solamente 'quello'.
Pertanto un singolo parametro facoltativo 'opzione=questo&amp;quello'
deve essere immesso codificato con simbolo di percentuale come 'opzione=questo%26tquello'.<br>
I campi di inserimento che richiedono l'immissione codificata con simbolo di percentuale
sono evidenziati da un suggerimento [codificato con simbolo di percentuale].<br>
Lista dei caratteri e loro codifica con simbolo di percentuale:<br>
spazio ' ' è codificato con simbolo di percentuale come %20<br>
punto esclamativo ! è codificato con simbolo di percentuale come %21<br>
simbolo di numero # è codificato con simbolo di percentuale come %23<br>
dollaro $ è codificato con simbolo di percentuale come %24<br>
simbolo di percentuale % i è codificato con simbolo di percentuale come %25<br>
e commerciale &amp; è codificata con simbolo di percentuale come %26<br>
apostrofo/virgoletta singola ' è codificata con simbolo di percentuale come %27<br>
parentesi aperta ( è codificata con simbolo di percentuale come %28<br>
parentesi chiusa ) è codificata con simbolo di percentuale come %29<br>
asterisco * è codificato con simbolo di percentuale come %2A<br>
più + è codificato con simbolo di percentuale come %2B<br>
virgola , è codificata con simbolo di percentuale come %2C<br>
barra / è codificata con simbolo di percentuale come %2F<br>
due punti : è codificato con simbolo di percentuale come %3A<br>
punto e virgola ; è codificato con simbolo di percentuale come %3B<br>
uguale = è codificato con simbolo di percentuale come %3D<br>
punto interrogativo ? è codificato con simbolo di percentuale come %3F<br>
chiocciola @ è codificato con simbolo di percentuale come %40<br>
parentesi quadra aperta [ è codificata con simbolo di percentuale come %5B<br>
parentesi quadra chiusa ] è codificata con simbolo di percentuale come %5D<br>
Per ulteriori dettagli, consultare 'Uniform Resource Identifier (URI): Generic Syntax' all'indirizzo<br>
http://tools.ietf.org/html/rfc3986
</p>
a month ago none Resource update yast-printer/master - Italian
2 months ago none Resource update yast-printer/master - Italian
2 months ago none Resource update yast-printer/master - Italian
6 months ago none Resource update yast-printer/master - Italian
7 months ago admin Resource update yast-printer/master - Italian
9 months ago admin Resource update yast-printer/master - Italian
11 months ago admin Resource update yast-printer/master - Italian
Browse all translation changes

Customize download

Statistics

Percent Strings Words
Total 463 8932
Translated 100.0% 463 8932
Needs editing 0.0% 0
Failing check 0.0% 0

Last activity

Last change April 1, 2021, 8:15 a.m.
Last author Davide Aiello

Activity in last 30 days

Activity in last year